HOME PAGE

SEGUICI SU...

 

Organizzazione di volontariato "Mondo in Cammino"
PRESENTAZIONE

L’Organizzazione di Volontariato per la Solidarietà MONDO IN CAMMINO (MIC) nasce a Vercelli il 17 settembre 2005 con l’intento di unire in azioni comuni l’esperienza di molti volontari che da diversi anni si occupavano di interventi di cooperazione internazionale e di solidarietà nell’Europa Centro Orientale e nello Spazio Post Sovietico.

I due progetti principali dell’Organizzazione sono il “Progetto Humus” ed il “Progetto Kavkas”.
Il primo è rivolto alla popolazioni della Bielorussia, Russia, Ucraina colpite dalla conseguenze dell’incidente nucleare di Chernobyl mediante iniziative di accoglienza cooperante e di interventi locali di radioprotezione in campo didattico, preventivo, sociale, scolastico, sanitario ed agricolo.
Il secondo è rivolto alle popolazioni del Caucaso del Nord (soprattutto Ossezia/Alania, Inguscezia e Cecenia allo scopo di mettere in atto azioni di “confidence building” e di attuare strategie per la pacificazione interetnica ed interreligiosa nel Caucaso del Nord.
In Italia, oltre altre a numerose iniziative di collaborazione con enti, associazioni, mass media ed autori in campo fotografico e letterario, MIC, svolge una funzione primaria nella sensibilizzazione, divulgazione e sviluppo della filosofia della solidarietà e del volontariato, al di là del proprio specifico ambito d’intervento.

Nel 2006 il video “Oltre la sbarra”, realizzato in Bielorussia, vince il premio nella sezione “Ecoscuola” all’EcoVision Film Festival di Palermo, viene selezionato fra i dieci finalisti del MedFest 2006 di Paestum e nel 2007 vince il premio del pubblico al IX Festival Internazionale del cinema naturalistico ed ambientale di Teramo.

Nel 2007 la campagna “Tutti figli di Noè”, all’interno del progetto Kavkas, lancia a livello mondiale tre iniziative uniche nel suo genere: il convegno “Donne ferite, donne di pace” con testimonianze di donne di fede ed etnia diversa che hanno perso i propri figli nei conflitti del Nord Caucaso; la realizzazione in loco del primo giornale interetnico scritto da giovani delle tre repubbliche dell’Ossezia del Nord, dell’Inguscezia e della Cecenia; l’accoglienza interetnica di minori dal Distretto del Prigorodni, prima esperienza internazionale di accoglienza interetnica ed interreligiosa (osseti cristiani ed ingusci musulmani) dal Caucaso del Nord. Per tale iniziativa MIC, vince il Premio Nazionale per la Pace 2008 “Giuseppe Dossetti”. MIC è accredita presso l’European Commission Youth per i progetti nell’ambito dello SVE (Sviluppo Volontariato Europeo).

Nel 2008 MIC invita in Italia, per la prima volta, il prof. Bandazhevsky e la moglie Galina, perseguiti in patria (Bielorussia) per avere denunciato le conseguenze del disastro di Chernobyl.

Nel 2009 MIC lancia la campagna “Generazione senza mine” per le bambine i bambini ceceni vittime di mina.
Nel 2010 nascono i gruppi di MIC di Torino e del Veneto. In Caucaso prende avvio la realizzazone della “Fabbrica della pace”

[A questo link il primo intervento del presidente Massimo Bonfatti alla presentazione ufficiale di Mondo in Cammino il 17/09/2005]

S.O.S. TERREMOTO
CENTRO ITALIA
CHERNOBYL PORTAL

PROGETTO KAVKAS
CONTATTI-NEWSLETTER